Conferenza Stampa Salento Pride 3/07/17

Si è tenuta in giorno 3 luglio 2017 presso Barroccio la Conferenza Stampa di presentazione del Salento Pride. A seguire file scaricabili dell'iniziativa.

Comunicato Stampa

Manifesto Politico

Relazione Interventi

Video Conferenza

Multimedia

COMUNICATO STAMPA – PRESENTAZIONE DEL SALENTO PRIDE

E DI ALTRE NOTIZIE INERENTI LA COMPAGINE ARCOBALENO LOCALE E REGIONALE

 

Sabato 19 agosto 2017, a Gallipoli, si terrà la seconda edizione del Salento Pride che quest’anno ruoterà intorno al tema della promozione del territorio.

Salento Pride è un giorno di orgoglio dedicato non solo alla comunità LGBTI ma anche a chi vive e a chi ama il Salento. Invitiamo quindi qualsiasi realtà ad aderire alla manifestazione per portare nel corteo tutte le sfaccettature del nostro bellissimo territorio.

Il corteo partirà nel pomeriggio (concentramento ore 16.30) da Piazza Giovanni XXIII/Via Kennedy (pressi Led Cafè), proseguirà per Via del Mare e svolterà a sinistra, Lungomare Galilei, terminando al Lido Pôr do Sol con una festa in spiaggia. La sera, al Village Picador, si terrà il party ufficiale, con Tekemaya, che collabora nella realizzazione del video promo del Salento Pride. Il giorno successivo, invece, si terrà un “Beach Party” al Lido Por do Sol.

Durante il Corteo, insieme al carro ufficiale realizzato insieme al Village Picador, presenti anche altri carri di: Kalimba, Led Cafè, Kilometro0, Marilyn Cafè, Sagra Elettronica, Tacco12. Per esaltare la tematica di promozione del territorio, invitiamo le realtà che operano nel Salento a contattarci per rappresentare con un carro, folklore, eventi, natura, storia, tradizione, cultura, artigianato ed imprenditorialità della nostra terra.

Madrina di questa edizione sarà Cristina Bugatty, concorrente di Pechino Express, programma Rai e curatrice di TeleBugatty da sempre attenta alle tematiche legate alla transessualità e alle vite a margine, portate alla luce con le sue inchieste giornalistiche.

Oltre Cristina, saranno presenti come testimonial ufficiali Eleonora Magnifico, membro del team organizzativo del Salento Pride, attivista LGBTI ed artista musicante transgender, già madrina nelle scorse edizioni del Puglia Pride e della prima edizione del Salento Pride; Giovanni Minerba, regista e fondatore, insieme a Ottavio Mario Mai, del Torino Gay & Lesbian Film Festival; Giulio Maria Corbelli, fondatore di Plus, associazione per persone omosessuali che convivono con HIV/AIDS; Danilo Lupo, giornalista a La7, Willy Vaira, biografo di Giò Stajano. Tutti hanno un legame speciale col Salento.

Prevista anche la presenza del Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, già presente nella prima edizione del Salento Pride e del segretario nazionale di Arcigay Gabriele Piazzoni.

 

Rinnovato anche quest’anno il progetto multimediale “#StauCuBbui”, una raccolta di foto e video di vip e icone che supportano il Salento Pride.

Il team artistico è composto da: Tekemaya, Le Sorelle Guccino, Demonia e Desdemona, Soledad Vera, Francesco Salandra, Lady Crystal, Claudio Casto dj, Kee Ciardo dj e Tobia Lamare che ringraziamo calorosamente per averci aiutato nell'organizzazione di questa bellissima giornata.

Il team politico che ha redatto il Manifesto Politico è composto, oltre che dal team di Salento Pride, anche da tutte le Arcigay Pugliesi. In virtù di ciò, annunciamo con gioia ed orgoglio la formale istituzione sia del Gruppo T di Arcigay Salento, con referente Viviana Serlì, che si occuperà di sensibilizzare il Salento alle tematiche della comunità trans* ed istituire un centro per le persone in transizione sia di Arcigay Puglia, un coordinamento di tutti i Comitati Territoriali Arcigay Pugliesi che firmano simbolicamente il protocollo d'intesa che istituisce Arcigay Puglia.

 

Numerosi i partner che sostengono l’evento attraverso varie iniziative e che promuovono la propria attività nella Rainbow Guide (in versione cartacea, web e app) contenente un calendario estivo di eventi di sensibilizzazione. Tra questi gli eventi che organizzerà Agedo Lecce con la proiezione di “Due volte genitori” e dibattito, gli eventi di Link e Uds Lecce a Lecce, Nardò e Gallipoli, le feste di auto finanziamento che organizzerà Salento Pride, la presentazione del libro riguardante le disabilità “Come le Rose a Maggio” di Antonello D'Ajello (16 luglio al Led Cafè a partire dalle 21), della Pride Week (il 14 agosto una tappa della Pride Week sarà organizzata da Kalimba), eventi di intrattenimento e una raccolta dei Punti di Interesse Salentini.

Invitiamo le realtà e le aziende a contribuire alla nostra raccolta fondi per la realizzazione del Salento Pride chiedendo l'inserimento in questa guida utile per tracciare una mappa di realtà arcobaleno, come ad esempio il B&B LaDea, una delle ultime aziende che ha contribuito alle spese del Pride. Altri partner sono BusForFun.com, per raggiungere in bus il Salento Pride, la cooperativa CoolClub, City Angels Lecce con cui collaboriamo per la buona riuscita di tutti i Pride finora fatti nel Salento, Sagra Elettronica, evento Knick Knack che si terrà il 22 luglio a Masseria Ospitale, Croce Rossa Lecce, con cui organizzeremo una evento di testing HIV al Village Picador.

 

Al nostro indirizzo email info@salentopride.it può scriverci chiunque abbia bisogno di informazioni, chiunque voglia far parte del team artistico o del team dei volontari, chiunque voglia aderire al Salento Pride e/o organizzare eventi di sensibilizzazione, chiunque voglia rappresentare il Salento attraverso un carro e chi vuole inserire la propria azienda o realtà nella Rainbow Guide.

 

La nostra pagina facebook: facebook.com/SalentoPride Il sito della Rainbow Guide: www.guide.salentopride.it

Il team organizzativo è composto da Roberto De Mitry Muya, Gianluca Zecca ed Eleonora Magnifico.

 

Grazie dell'attenzione, ci vediamo al Salento Pride il 19 agosto.

 

Interventi:

Giovanni Minerba: “Sempre disponibile per aumentare il livello di consapevolezza del territorio, anche con nuovi progetti in cantiere che non appena confermati verranno comunicati anche in funzione del Salento Pride. Lo faccio perché amo la mia terra e perché sono un vecchio “frocio””

 

Eleonora Magnifico: “Marceremo anche questa volta ad Agosto, che già l'anno scorso aveva superato le aspettative, considerando la crescita personale di ognuno di noi e voi. Quest'anno anch'io faccio parte nel team organizzativo, riprendendomi la mia identità da attivista, con le mie parole, il mio corpo e con quello che sono. Dopo il Puglia Pride di sabato scorso anche il Salento Pride rappresenterà tutti i colori dell'arcobaleno. Il mio grido è sempre lo stesso, sia come attivista che cantautrice: il diritto all'amore, il diritto all'amare. Insieme a Gianluca Zecca mi occuperò della direzione artistica e culturale del Salento Pride”

 

Tobia Lamare: “Sempre onorato di essere invitato a mettere dischi ai Pride salentini. La musica per me è liberatoria, nello spirito e nel ricordo di Stonewall. Ballare è il momento più alto di quella liberazione, marciando insieme ai carri e rivendicare quella libertà che dovrebbe appartenere a tutti”

 

Luciano Lopopolo: “Faccio parte della Segreteria Nazionale di Arcigay e sono presidente di Arcigay BAT. Le Arcigay della Regione Puglia sono redattrici del Manifesto del Salento Pride ed hanno incominciato un processo che oggi completeremo nella creazione di Arcigay Puglia per avere più voci e più forza. Abbiamo fortemente il bisogno di dare voce alla nostra comunità e oggi con questa firma simbolica iniziamo questa nuova avventura. Ringrazio anche le Agedo pugliesi con cui ci affiancheremo spesso”

Yuri Longo “Sono il referente di Arcigay Foggia e questo momento di rete è molto utile per unirci tutti”

Giuseppe Bastiano: “Anche da Arcigay Bari, uniamo le voci di tutta la Puglia per ottenere più diritti”

Luigi Pignatelli: “Anche da Taranto è bellissimo vedere come la famiglia Arcigay si espande proprio a Lecce che ha visto per la prima volta il Puglia Pride”

Si è quindi proseguito alla firma del protocollo di intesa che ha istituito formalmente Arcigay Puglia.

 

Roberta Bruno: “Oggi qui rappresento la rete del Salento Kilometro Zero. Siamo più di sessanta giovani produttori che sono tornati alla terra. Seguiamo il percorso di Arcigay Salento dall'inizio. Sembrerebbe una forzatura quella dei contadini che appoggiano il Salento Pride, ma come noi contadini ben sappiamo, la terra vuole solo lavoro: non le importa l'orientamento sessuale o l'identità di genere. Pensare che ancora non ci siano quei diritti che garantiscano la serenità a tutte le persone ci fa pensare che le regole della terra e le leggi della natura non sono ancora compiutamente rispettate, quindi vedrete questi contadini marciare insieme a voi al Salento Pride, noi con le nostre zappe e voi con le vostre bandiere e i vostri colori. Quello che cerchiamo di far comprendere è che la lotta è unica: il benessere della specie umana.

 

Ludovico Esposito: “Rappresento oggi qui Sagra Elettronica, un evento del 22 luglio, in cui promuovo la musica elettronica locale ed internazionale con la cultura sociale del territorio. La musica elettronica è nata anche grazie alla comunità arcobaleno e non vedo l'ora di partecipare con un carro di Sagra Elettronica al Salento Pride per ribadire la collaborazione tra queste due realtà”

 

Rappresentante Agedo BAT: “Sono qui in rappresentanza di Agedo BAT e colgo l'occasione per fare un in bocca al lupo al Salento Pride”

 

Gianfranca Saracino “Anche come Agedo Lecce siamo orgogliosi e felici di aderire al Salento Pride. Il sostegno dei genitori sia ai figli che agli altri genitori è essenziale per risolvere quelle dinamiche familiari che pregiudicano la felicità dei nostri figli. Ci saremo al Salento Pride anche per questo.”

 

Francesco Liaci: “Rappresento La Rete della Conoscenza. Come studenti medi e universitari aderiamo fortemente al Salento Pride per far partire un movimento che esalti il tema all'effettività e alla sessualità, organizzando anche degli eventi di sensibilizzazione in questo territorio in preparazione del 19 agosto”

 

Mario Colamarino: “Sono il Presidente del Mario Mieli a Roma e, rappresento qui oggi anche il Roma Pride e il Muccassasina. Noi aderiremo al Salento Pride e il tema dell'identità e della promozione del territorio sono dei temi importantissimi che devono farci riscoprire noi stessi. Promuovere il proprio territorio tramite la diversity è un'opportunità che le amministrazioni, a quanto vedo qui in Puglia e nel Salento, non si stanno giustamente lasciando sfuggire. Ci saremo al Salento Pride”

 

Ray “Ray è il mio nome di battaglia che uso in City Angels Lecce. Con Arcigay Salento collaboriamo da sempre, ed è un dovere nonché un onore e piacere, nella gestione della sicurezza dei Pride organizzati. Di fondo la nostra mission è garantire quella percezione di rivendicazione gioiosa e festiva che accompagna il Pride dall'inizio alla fine. Eravamo a Rimini e Gallipoli l'anno scorso, a Lecce nel 2014. Collaboriamo con le forze dell'ordine e a differenza dei primi noi siamo parte integrante del Corteo, per garantire sicurezza e al tempo stesso marciare insieme a voi”

 

Andrea Campanile “Rappresento BusForFun, trasportiamo viaggiatori per i Grandi Eventi nazionali ed internazionali per facilitare il trasporto degli utenti dei vostri eventi. Collaboriamo con Salento Pride già dall'anno scorso e da quest'anno anche con Sagra Elettronica. Copriamo tutte le provincie regionali. La nostra mission è garantire il divertimento senza preoccupazioni ed essere operativi nella logistica”

 

Stefania: “Sono rappresentante di Studenti Indipendenti. È importante veicolare messaggi molto importanti nella nostra comunità studentesca. Ringrazio Roberto e il Salento Pride per offrirci l'opportunità di unire le tematiche studentesche e quelle arcobaleno”

 

Gianluca Rollo: “Rappresento LeA. I Pride ci ricordano quanto sia importante organizzarli, ancora oggi, sopratutto per l'impatto che da alla comunità. Auspichiamo alla partecipazione e siamo felici di aderire e di essere parte del Salento Pride.”

 

Cecilia: “Io voglio solo dare una testimonianza. Io sono mamma e ho portato mia figlia al Pride di Lecce nel 2014. L'abbiamo vestita da cupido ed era stupenda. Comunicare con questo spirito la libertà e il tema dei diritti ai bambini, in quanto educatrice, è molto importante anche perché sta ancora tutto alle famiglie. Mi sento militante e vi auguro un buon Pride!”

 

Marilyn Cafè: “Anche il Marilyn Cafè supporta il Salento Pride e non vede l'ora di partecipare il 19 agosto con un carro rappresentativo del centro di aggregazione arcobaleno di Lecce!”

 

SALENTO PRIDE 2017 – 19 AGOSTO, GALLIPOLI

MANIFESTO POLITICO

 

Salento Pride è il Pride di chi ama il Salento. Oltre ad essere un evento che rivendica diritti e libertà, rivendichiamo l'aver fierezza del nostro territorio.

Folklore, tradizioni, eventi, culture, dialetti, agricoltura, pesca, allevamento e artigianato; aziende e industrie. Paesaggi archeologici, naturalistici, marini, storici e culturali. Arti, musica e scienze.

Il Salento ha tanto da offrire. Un piccolo lembo di terra con tantissima vivacità.

Quindi quest'anno scegliamo di dedicare il nostro Pride al nostro territorio: non solo un Rainbow Pride, ma anche un Pride dei salentini, delle salentine e di chi, semplicemente, ama questa terra.

Sono invitate ad aderire tutte quelle realtà del territorio che, in un'ottica di amore e salvaguardia dell'ambiente e delle tradizioni, amano il Salento e danno il massimo per migliorarlo.

Pretendiamo che nell'ambito della promozione del territorio venga fatto tutto il possibile affinché la popolazione salentina possa emergere dal punto di vista economico e del benessere sociale e il brand Salento possa essere un marchio di qualità e sicurezza.

Pretendiamo inoltre che, nell'ambito territoriale, vengano poste in essere quelle dinamiche ed azioni che rispecchiano i valori e le rivendicazioni successivamente elencati.

 

Diritti e sapori. Proud to be PRIDE Proud to be SALENTO

 

Le associazioni proponenti si riconoscono nei valori della Libertà, della Autodeterminazione dei corpi e dei comportamenti, del pieno riconoscimento dei Diritti Umani e Civili della Comunità LGBTQI e delle persone tutte, della Giustizia Sociale, della tutela del Lavoro, dell’Antifascismo, Antirazzismo, Anticlericalismo, della Laicità delle Istituzioni, della Solidarietà e della Inclusione Sociale.
Le associazioni e tutte le persone che si riconoscono nei valori del Salento Pride si impegnano alla promozione della Cultura della Legalità, della difesa delle fasce sociali più deboli, della tutela della Comunità Migrante, della promozione di una Cultura e di una Pedagogia delle Differenze e della inclusione delle minoranze tutte.

 

RIVENDICAZIONI DI LEGGI DI TUTELA. Mancando ad oggi gli strumenti giuridici a tutela della comunità LGBTQI contro lesbofobia, omofobia, bifobia, transfobia, hivfobia, il Salento Pride rivendica la assoluta urgenza di una legge che riconosca e punisca nella specificità di reato i discorsi ed i crimini di odio per orientamento sessuale, identità di genere, stato sierologico. Il Salento Pride chiede la immediata medicalizzazione di bambine e bambini intersessuali con applicazione del divieto assoluto di interventi chirurgici a fini estetici.


DIRITTI. Il Salento Pride rivendica il riconoscimento del Matrimonio Egualitario per tutte le persone a prescindere da orientamento sessuale, identità di genere e condizioni di non binarietà o fluidità della identità di genere, del diritto alla Genitorialità ed alle Adozioni per le medesime anche se persone singole. Le associazioni proponenti chiedono che vengano accolte le Istanze della Comunità Transessuale e Transgender con la revisione della legge 164 del 1982 ed il pieno sostegno al disegno di legge 405 del 2013, con il potenziamento immediato su tutto il territorio nazionale dei centri specializzati a sostegno dei percorsi di Transizione.

 

PROMOZIONE di iniziative a sostegno della Tutela della salute e del Benessere Sessuale delle persone affette da Infezioni Sessualmente Trasmissibili, di lotta allo stigma sociale culturale e politico contro le persone affette da HIV e da IST, di sensibilizzazione e prevenzione gratuita delle IST su tutto il territorio nazionale e regionale con particolare attenzione ed urgenza nei confronti di territori e sotto comunità più vulnerabili statisticamente. Promozione di forme di tutela del Lavoro per le persone LGBTQI troppo frequentemente discriminate per orientamento sessuale ed Identità di Genere, di percorsi scolastici e formativi di Prevenzione del bullismo omotransfobico nelle scuole di ogni ordine e grado ed in tutti i segmenti formativi e del longlife learning. Promozione di startegie territoriali di integrazione della Comunità LGBTQI Migrante attraverso protocolli di intesa e strette collaborazioni con enti e strutture preposte.

 

Relatori manifesto politico: Salento Pride, Arcigay Salento, Arcigay Bari, Arcigay B.A.T., Arcigay Foggia, Comitato Promotore di Arcigay Taranto.⁠⁠